Finalmente grandi … ma si è ristretta la Polizia!

poliziaIn riferimento alle risposte date dai sindaci di Bellinzona e Giubiasco nell’intervista apparsa ieri sulla ‘Regione’, mi sento in dovere di esprimere alcune mie brevi riflessioni.

Come tutti sanno, i compiti  che la Polizia comunale deve svolgere sono aumentati nel corso degli anni, ma purtroppo non si può dire la stessa cosa degli effettivi che operano in tale servizio.
Mario Branda e Andrea Bersani sostengono, da una lato, che attualmente non sembra vi sia una situazione d’emergenza nella sicurezza tale da giustificare un incremento degli effettivi del corpo; dall’altro, spiegano che nei prossimi anni sarà previsto un certo potenziamento. Tuttavia, la ricerca e la formazione di nuovi agenti richiede tempo e non è sempre facile trovare personale adeguato; allora cosa aspettiamo? Che la situazione diventi d’emergenza così da dover nuovamente ‘elemosinare’ agenti da altri corpi di polizia come ha fatto Giubiasco nel 2016 quando si è trovato in carenza di personale?

Le linee guida indicate da tempo dal Cantone sono frutto di studi ben precisi e non semplici considerazioni, pertanto vanno prese con la dovuta attenzione. Con questo non voglio dire che bisogna per forza portare un agente ogni 500 abitanti, ma unicamente incrementare l’effettivo del corpo affinché possa garantire un adeguato servizio alla cittadinanza.

Concordo quando si dice che la nuova Bellinzona dovrà  tener conto delle esigenze di bilancio e di altri servizi anch’essi importanti, ma non investire nella sicurezza e prevenzione, diminuendo nel contempo il servizio e la vicinanza al cittadino, lo ritengo un azzardo.

Alla speranza che la tranquillità della nostra regione continui a persistere anche in futuro, preferisco avere la certezza che la popolazione di Bellinzona possa contare su enti di primo intervento strutturati ed efficienti, pronti a ogni situazione.

Forza! Adoperiamoci tutti affinché la sicurezza come pure gli altri servizi risultino adeguati. Solo così potremo finalmente affermare che siamo diventati grandi.

Articolo pubblicato su La Regione 30 marzo 2017

Polcom Bellinzona mancano agenti!

Con una politica attendista ci faremo sempre trovare impreparati ad ogni nuova opportunità…!

Una grande città deve offrire ai propri cittadini e dipendenti un servizio di prim’ordine in ogni settore senza privilegiarne uno a scapito di altri.

Articolo, La Regione del 27.3.2017

Nuova Bellinzona, la polizia non è pronta!

Il prossimo 2 aprile, finalmente, vedremo nascere il nuovo Comune, con conseguente adeguamento di tutti i servizi che esso deve offrire.
Uno tra questi è garantire la sicurezza dei 42‘000 cittadini della nuova capitale e quella dei 4 comuni consorziati.

Come tutti ben sanno, il nuovo corpo di Polizia verrà strutturato unendo quelli attuali di Giubiasco e Bellinzona.
A prima vista, in seguito all’ampliamento territoriale, si potrebbe pensare che anche gli effettivi aumenteranno, ma purtroppo non sarà cosi!

Il numero di agenti che opereranno sul territorio in rapporto alla popolazione sarà di 1 agente ogni 1400 abitanti, direi scarso per un territorio tanto vasto.
Secondo studi recenti, la giusta proporzione per garantire un’adeguata copertura sul territorio è di 1 agente ogni 500 abitanti (nelle zone centrali) e ogni 750 (nelle zone suburbane). Questi dati portano alla semplice conclusione che il futuro corpo di polizia risulterà notevolmente sottodotato. I pochi effettivi odierni sono dovuti anche ad una passata scarsa lungimiranza nella gestione del personale. Continua a leggere