Seduta Consiglio comunale 7,8,14 ev.15 ottobre 2013

Lunedì 7, martedì 8, lunedì 14 ev. martedì 15 ottobre alle ore 20.00 è stato convocato il Consiglio comunale per la seduta straordinaria la quale prevede le seguenti principali trattande:

Lunedì 7 ottobre 2013

  • M.M.N. 3744 Riforma dell’amministrazione comunale e nuovo Regolamento Organico dei Dipendenti
  • Mozione no. 283 di Michele Genini e conf. relativa al prolungamento del congedo paternità da 2 a 10 giorni

Martedi 8 ottobre 2013

  • M.M.N. 3754 Manutenzione straordinaria e adeguamento delle infrastrutture della Casa anziani comunale, credito quadro 2013-2016
  • M.M.N. 3745 Prolungamento di un diritto di superficie a favore di Espo Centro SA a carico del mappale 5677. Aggiornamento della convenzione
  • M.M.N. 3746 Rifacimento del tetto e sostituzione delle finestre e degli elementi frangisole allo stabile ” Ex-Infermeria”
  • M.M.N. 3752 Concessione alla Fondazione STCA “Ingrado” e alla fondazione OTAF del diritto di superficie di mq 1000 sulla particella nr. 4129 RFD Bellinzona
  • Mozione no. 291 di Roberto Mercoli relativa alla creazione di un parco per cani

Lunedì 14 ottobre 2013

  • M.M.N. 3766 Concernente lo stanziamento di due crediti e la convezione per la ripartizione dei costi di gestione corrente e di investimento del progetto aggregativo del Bellinzonese
  • M.M.N. 3745 Variante di Piano regolatore comparto via Tatti
  • Mozione no. 285 di Paolo Locatelli e Giorgio Soldini sulla scuola comunale dell’infanzia: una possibilità per tutti
  • Mozione no. 301 di Rocco Taminelli e conf. relativa alla modifica dell’art.66 del Regolamento comunale della Città di Bellinzona

Le trattande previste all’ordine del giorno possono slittare alla seduta successiva se la discussione si protrae oltre le ore 23.00, rispettivamente possono essere anticipate se quanto previsto per la serata è esaurito prima di tale ora.

Link convocazione

Facciamo quadrato, programma di legislatura

  • Siamo per una città di Bellinzona che ritorni a vivere, che offra spazi e attenzione ai giovani, che sia attenta e preparata alle esigenze degli anziani.
  • Una città garante della sicurezza per i cittadini, di sostegno per l’educazione e la scuola.
  • Una Bellinzona capace di valorizzare le sue peculiarità, dalla mobilità fluida, ragionevole e attenta all’ambiente.
  • Che sappia fungere da polo trainante e attraente per i comuni vicini.

Giovani
più spazi e più dialogo.
Anziani
casa anziani sì, ma non solo.
Sicurezza
i tempi sono cambiati, ne serve di più.
Scuola
la riforma non basta, più attenzione a bambini e docenti.
Promozione della città
politica fiscale invitante per le famiglie, economia e turismo.
Mobilità
il semisvincolo per poterci muovere, anche per pedoni e ciclisti.
Aggregazioni
sì, è ora di ricordarci che la capitale siamo noi.